Bookmark and Share

Case abbandonate

News - Ultime notizie

film-documentario di Alessandro Scillitani

case abbandonate

Il prossimo 8 aprile, nella sala TRE MARIE, ubicata nell'edificio che accoglie anche l'Archivio di Stato dell'Aquila, Zona Industriale di Bazzano, via G. Galilei 2, alle ore 16.30 verrà proiettato in anteprima regionale il film-documentarioCase abbandonate”, prodotto dal Teatro della Fragola-Fragola Film di Reggio Emilia e dalla Biennale del Paesaggio della Provincia di Reggio Emilia. La regia è di Alessandro Scillitani, in collaborazione  con Mirella Gazzotti, direttrice artistica del Teatro della Fragola. La proiezione è a cura del MusAAMuseoArchitetturaArte che ha collaborato nelle fasi di realizzazione in Abruzzo; saranno presenti gli autori del documentario e la presidente del MusAA dr. Paola Ardizzola. La sala TRE MARIE, di proprietà e gestione della Gioel Holding –la stessa azienda che ha rilevato lo storico ristorante aquilano salvando tutte le opere in esso contenute, alcune delle quali attualmente esposte nella stessa sala TRE MARIE – da tempo ospita attività culturali di spessore.

 

Alessandro Scillitani, che ha firmato regia e musica, e Mirella Gazzotti si sono dedicati a quei luoghi d'Italia dimenticati dal vivere quotidiano su cui l’immaginario collettivo costruisce da sempre storie, letterature, miti e leggende. La narrazione documentaria si è avvalsa di numerosi importantissimi contributi: da  Tonino Guerra a Pupi Avati. senza dimenticare Marco Revelli, Antonella Tarpino, Vito Teti, Massimo Bubola, Danilo Arona, Fabio Iemmi, Riccardo Marchesini, Cesare Bastelli. Tutti raccontano le loro storie, le loro esperienze di vita vissuta, la loro memoria di case abitate e abbandonate.

Il documentario nasce dalla volontà di scoprire alcuni fra i tanti luoghi abbandonati d'Italia; ciascuno  assurge a valore archetipico di psico-topos e in ciascuno possiamo trovare un pezzo della nostra memoria individuale. Il regista ha inteso indagare sulla memoria di questi luoghi fin tanto che sono in grado di preservare il ricordo di ciò che furono, nella consapevolezza che memoria dei luoghi è anche memoria dell'uomo. Ponendo l'attenzione su strutture fatiscenti che rivelano (e rivendicano) ancora tutta la loro dignità architettonica, seppur ad un passo dal diventare macerie, nella poesia di luoghi in cui la natura ruskinianamente sta prendendo nuovamente il sopravvento, la produzione ha fermato nella pellicola cinematografica testimonianze e pensieri prima dell'inesorabile perdita.

L'indagine si svolge su tre livelli: una riflessione poetica sul valore dei luoghi, il recupero della memoria di alcune case disabitate e infine la documentazione di alcuni luoghi recuperati dall'oblio grazie alla tenacia di persone volenterose e sensibili. C'è un'attitudine a dimenticare, a trascurare il valore della memoria; l'ultima parte è quindi dedicata a chi sta operando per salvaguardare l'immenso patrimonio architettonico, sopratutto rurale, che si sgretola giorno dopo giorno.

In questo contesto, particolare rilievo assume la parte dedicata ad Aquila e all'Abruzzo, verso cui l'acuta riflessione registica lascia fluire nello spettatore un contraddittorio e benefico flusso di emozioni.

 

Di fatto i luoghi sono i veri protagonisti del film, nella consapevolezza che narrare i luoghi, raccontare le “rovine prima che diventino macerie” significa anche raccontare di noi stessi. Una “riflessione visiva” da non perdere per riflettere, a due giorni dalla data di commemorazione del terremoto aquilano, sui luoghi del passato quali punti di partenza del futuro.

 

Il 2 dicembre 2010 il documentario è stato presentato in anteprima nazionale proprio alla Biennale e dal 18 marzo 2011 è in tournée in diverse città fra cui Mantova, Ferrara, Torino, Soriano Calabro etc. Dopo la tappa aquilana, il MusAA porterà il documentario in diverse città della regione, fino alla prossima estate.

Il giorno della presentazione alla Biennale, il documentario è stato recensito su Repubblica:

http://www.repubblica.it/cronaca/2010/12/02/news/case_fantasmi-9746775/

Per saperne di più:

www.biennaledelpaesaggio.it www.caseabbandonate.blogspot.com

http://www.youtube.com/watch?v=8R1sIDaLnwk

Intervista al regista:

http://www.ilcapoluogo.com/site/layout/set/print/News/Eventi/Case-abbandonate-un-documentario-46917

Alessandro Scillitani

Regista, organizzatore di eventi, cantante, compositore

È direttore artistico del Reggio Film Festival, concorso internazionale per cortometraggi, dal 2002, anno della prima edizione.

Fa parte del gruppo del Teatro dei quartieri, con il quale ha realizzato videoinstallazioni (Permesso di Soggiorno, Aperto al pubblico, Wunderkammeret), videoguide di quartiere (Zonzo), documentari (Gli sbarchi di Riace, Giri di Parole, Case Molto Popolari, Rosta Nuova 1960). Ha realizzato il documentario Le vie dell’acqua, del quale ha composto anche le musiche, che è stato distribuito nelle edicole in abbinamento editoriale con alcuni quotidiani del gruppo L’Espresso.

Il documentario Case abbandonate è stato presentato nel dicembre 2010 a Reggio Emilia, riscuotendo notevole successo e ricevendo importanti recensioni su testate nazionali (Repubblica, Espresso, il Giornale dell'Architettura).

Da molti anni collabora con il Comune di Reggio Emilia, per il quale coordina e organizza eventi (Questione di Gusti, Viaromaviva, Appuntamento al Parco, INdiVisioni, 167 Contatto!). Ha curato la regia video di importanti convegni istituzionali (Progettare Futuri, Buoni Consigli, Verso Expo 2015). Ha realizzato vari spot e videoclip (167contatto, Massimo Ghiacci, Fabrizio Varchetta, Graziano Romani, Giacomo Baldelli). Ha realizzato vari visuals per accompagnare concerti e spettacoli in piazze e luoghi importanti di Reggio Emilia (Taca Dancer, Aterballetto, OST, Pasolini).

Collabora con la Biennale del Paesaggio della Provincia di Reggio Emilia, curando la documentazione video, supportando l’organizzazione degli eventi e realizzando documentari.

Come musicista, ha realizzato nel 2001 una versione teatrale del musical da lui composto Congiuntivite d’amore, e sta lavorando alla realizzazione del suo secondo musical, Persone inutili.

È cantante della band Faberscik, tributo a Fabrizio De André e Giorgio Gaber.

Ha studiato canto con Luisa Cottifogli, ora cantante dei Quintorigo. Si è esibito come cantante in numerose formazioni, proponendo brani da lui stesso composti oppure affrontando un repertorio vario ed eterogeneo, con maggiore apprezzamento per la musica cantautorale e sociale.

 

REGIA DOCUMENTARI

Case molto popolari, prod. Teatro dei Quartieri, 1h, 2006

Rosta Nuova 1960, prod. Teatro dei Quartieri, 30m, 2007

Le vie dell'acqua, prod. Provincia di Reggio Emilia/Teatro dei Quartieri, 1h 30m, 2008

Prendi la strada giusta, prod. Comune di Reggio Emilia, 40m, 2009

Aperto al pubblico! Trasloco Popolare, prod. Comune di Reggio Emilia/Teatro dei Quartieri, 50m, 2009

9kmdiss9, prod. Teatro dei Quartieri/Comune di Reggio Emilia, 80m, 2010

Case abbandonate, prod. Teatro della Fragola/Biennale del Paesaggio, 1h 26m, 2011

 

VISUALS

Taca Dancer, Piazza Prampolini 2008

Lungo il Crostolo Magenta, viale Magenta Reggio Emilia con esibizione di Aterballetto, 2009

OST, concerto di Francesco Cafiso, Piazza Prampolini, Reggio Emilia 2009

OST, Pasolini plays Bach, Piazza Prampolini, Reggio Emilia 2010

 

VIDEO ISTITUZIONALI

PartecipaRete, Regione Emilia Romagna, 2008

Strada facendo, Ministero dell'Istruzione, 2008

Il patto compie un anno, Comune di Reggio Emilia, 2009

Ballata d'estate, Comune di Bibbiano, 2009

Inaugurazione Biblioteca delle Arti, Visioni3, Musei Civici, Comune di Reggio Emilia, 2009

Ci metto la faccia, Associazione Nondasola, 2009

Le fragole non crescono sugli alberi, Provincia/Comune/Fattorie Didattiche/Teatro dell'Orsa, 2010

I CARE, Ministero dell'Istruzione, 2010

Non vogliamo lavorare per la guerra, Comune di Reggio Emilia/CTP/Istoreco, 2010

Storie di ragazzi e ragazze, FormaRE, 2010

 

VIDEOCLIP

Come due amanti di Massimo Ghiacci, 2008

Brenda tra i treni di Massimo Ghiacci, 2008

Sogno per Provincia di Reggio Emilia, 2009

Falling Snow, Ars in RE (Rainking records), 2009

Qui non si può di Fabrizio Varchetta & Witko, 2009

Wilding's Dream di Graziano Romani, 2009

The Blower's Daughter di (Jack), 2010

 

VIDEOINSTALLAZIONI

Aperto al pubblico, collettiva, Teatro dei Quartieri, Fotografia Europea 2009

Dopolavoro, collettiva, Teatro dei Quartieri, Fotografia Europea 2010

 

CORTOMETRAGGI

7 eVenti Luglio, prod. Teatro dei Quartieri, 2008

Giorgio Celli, il lato oscuro di Lazzaro Spallanzani, prod. Musei di Reggio Emilia, 2008

Gli sbarchi di Riace, prod. Teatro dei Quartieri, 2009

Restate Futuristi, prod. Comune di Reggio Emilia, 2009

Il mondo dei due eroi, prod. Unione dei Comuni dell'Alto Appennino Reggiano, 2010

 

COLLABORAZIONI VIDEO PER SPETTACOLI TEATRALI

Nudi, le ombre della violenza sulle donne, Monica Morini, Bernardino Bonzani (Teatro dell'Orsa)

Van Gogh, Antonella Panini

Café Lumière, Ensemble Provocalis

 

EVENTI PRINCIPALI ORGANIZZATI

167contatto

Reggio Film Festival



Segnala questa pagina sul tuo social network preferito