Bookmark and Share

Lottare contro la catastrofe. L'emergenza architettonica a L'Aquila

News - Ultime notizie
Conferenza
Lottare contro la catastrofe. L'emergenza architettonica a L'Aquila
Gegen die Katastrophe kämpfen. Der Architektonische Notstand in L'Aquila


Conferenza in lingua italiana

conferenza Wolfsburg 01MAR2011Alle 3.32 del 6 aprile 2009 un terremoto di catastrofiche dimensioni si scatenò in Abruzzo colpendo in particolare il capoluogo della regione, l’Aquila. Tragico il bilancio: centinaia di vittime, decine di migliaia di sfollati. All’indomani della catastrofe l’Aquila era un cumulo di macerie. Ma i suoi abitanti non si sono arresi. E architetti di tutto il mondo stanno dando il loro contributo alla ricostruzione. Tre giorni dopo il terremoto scrisse lo “Spiegel online”: “Trattiene a stento le lacrime: “Lo so, può sembrare ingiusto davanti a tante vittime: ma con l’Aquila il terremoto ha distrutto un gioiello. E questo mi rende infinitamente triste,” dice Paola Ardizzola, quarantunenne architetto originario di Navelli, borgo medievale che dista circa 40 chilometri dall’epicentro. “Era sempre stato un tratto unico dell’architettura locale: la sua straordinaria funzionalità alle esigenze di vita di una comunità.” Paola Ardizzola (1968) ha conseguito nel 2003 il suo dottorato in storia dell’architettura e dell’urbanistica ed è stata docente presso l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila. Dal 2009 è socio fondatore e presidente del MusAA-MuseoArchitetturaArte, nato in seguito al drammatico terremoto in Abruzzo. Tiene regolarmente conferenze e lezioni presso le più significative istituzioni italiane, francesi, tedesche, serbe, olandesi e statunitensi. Paola Ardizzola vive all’Aquila ma è attualmente sfollata a causa del terremoto.

Informazioni

Data: martedì 1 marzo 2011

Orari: ore 19.00

Luogo: Alvar-Aalto-Kulturhaus, Hörsaal 2, Porschestr. 51

Organizzato da: Istituto Italiano di Cultura Wolfsburg

In collaborazione con: Forum Architektur Wolfsburg

Ingresso libero, è necessaria la prenotazione entro il 22 febbraio

Scarica la brochure / hier klicken, um das Programm zu laden


Lottare contro la catastrofe. L’emergenza architettonica a L’Aquila

Conferenza con presentazione Power Point in lingua italiana della dott.ssa Paola Ardizzola, moderazione e traduzione del dott. Sebastian Storz

conferenza Wolfsburg 02MAR2011Sono trascorsi 20 mesi dal terribile terremoto che ha devastato L’Aquila e la zona circostante con i suoi 52 comuni. A che punto è oggi la ricostruzione, dopo la prima fase di aiuti e sforzi, che avevano ridato a 70 000 senzatetto una casa? Sin dall’inizio hanno avuto un ruolo determinante la Soprintendenza ai Beni Architettonici ed Artistici in stretta collaborazione con i vigili del fuoco, che insieme si sono prodigati affinché gli edifici pubblici di rilevanza storica fossero salvaguardati il più possibile e le opere d’arte protette, conservandole per il momento altrove. Ma cosa è stato fatto per le case dei singoli cittadini e per il centro storico, in passato cuore pulsante della città e oggi “zona rossa”? Come sono stati presi in considerazione i bisogni dei cittadini, che stanno sperimentando un’emergenza sociale oltre che architettonica?

La conferenza dell’architetto Paola Ardizzola si focalizzerà su questi temi, cercherà di ricostruire il quadro degli eventi e di descrivere il complesso scenario che si rispecchia in un delicato equilibrio fra i desideri dei cittadini, le necessità e possibilità tecniche e le norme legislative.

La dott.ssa Paola Ardizzola è dal 2009 socio fondatore e presidente del MusAA-MuseoArchitetturaArte, www.musaa.it , fondato dopo il tragico terremoto a L’Aquila, che collabora con il Forum für Baukultur di Dresda e con la cattedra di storia dell’architettura dell’Università di Pescara.

Ingresso libero! Per motivi organizzativi vi preghiamo di comunicare la vostra partecipazione al tel. 040 / 39 99 91 30 o via email a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Informazioni

Data: mercoledì 2 marzo 2011

Orari: ore 19.00

Luogo: Istituto Italiano di Cultura

Organizzato da: Istituto Italiano di Cultura

In collaborazione con: Istituto Italiano di Cultura Wolfsburg

 



Segnala questa pagina sul tuo social network preferito